Dipartimenti - ASPTrapani.it - portale dei servizi on-line ASP 9 di Trapani

Azienda | Dipartimenti - ASPTrapani.it - portale dei servizi on-line ASP 9 di Trapani

DIPARTIMENTI

 

Il Dipartimento è una Struttura di gestione operativa. Ha compiti di coordinamento per lo svolgimento di funzioni complesse, di orientamento, consulenza e supervisione. Il Dipartimento, in quanto aggregazione organizzativa e funzionale, assume la valenza di soggetto negoziale nei rapporti con la Direzione Aziendale e con gli altri Dipartimenti.

Il Dipartimento è dotato di autonomia gestionale soggetta a rendicontazione analitica e, nell’ambito delle risorse assegnate, è organizzato in centri di costo/responsabilità.

Il Dipartimento è costituito da strutture organizzative, semplici e complesse, che – per omogeneità, affinità e complementarietà – hanno comuni finalità.

I Dipartimenti sono strutturali o funzionali.

 

Sono Dipartimenti strutturali:

  • Dipartimento di Prevenzione;
  • Dipartimento di Prevenzione Veterinaria;
  • Dipartimento di Salute Mentale.

 

Sono Dipartimenti Funzionali:

  • Dipartimento Amministrativo;
  • Dipartimento Ospedalità Pubblica e Privata;
  • Dipartimento del Farmaco;
  • Dipartimento Cure Primarie;
  • Dipartimento Oncologico;
  • Dipartimento Materno-Infantile;
  • Dipartimento dei Servizi e delle Scienze Radiologiche;
  • Dipartimento Emergenza-Urgenza;
  • Dipartimento di Chirurgia;
  • Dipartimento di Medicina.

 

L’Azienda si riserva di proporre modifiche e/o aggiunte di Dipartimenti Funzionali a seconda delle proprie necessità organizzative.

I Dipartimenti strutturali hanno la responsabilità gestionale diretta delle risorse loro assegnate dai processi di programmazione e controllo con particolare riguardo alla gestione del personale.

I Dipartimenti funzionali hanno come principale obiettivo quello di migliorare la pratica clinico-assistenziale, favorendo l’acquisizione e il mantenimento di competenze tecnico-professionali adeguate, definendo percorsi diagnostico-terapeutico-assistenziali e verificandone la reale applicazione, al fine di omogeneizzare protocolli e procedure delle diverse articolazioni organizzative afferenti. Il dipartimento funzionale ha responsabilità specifiche nell’orientare la formazione relativa ai propri ambiti d’interesse.

Sono organi del Dipartimento:

il Direttore del Dipartimento;

il Comitato di Dipartimento.

Il Direttore di Dipartimento è scelto e nominato dal Direttore Generale, tra i dirigenti con incarico di direzione di struttura complessa aggregata nel dipartimento. L’incarico di Direttore di Dipartimento è conferito per un periodo da 3 a 5 anni.

Per il periodo dell’incarico di Direttore di Dipartimento il dirigente rimane titolare della struttura complessa cui è preposto.

L’incarico è rinnovabile previa verifica dei risultati ottenuti.

I Direttori di Dipartimento, nell’espletamento delle loro funzioni, sono supportati dalle articolazioni organizzative che afferiscono al dipartimento.

In caso di temporanea assenza o impedimento del Direttore di Dipartimento, il Direttore Generale nomina un suo sostituto scelto fra i dirigenti responsabili delle strutture complesse aggregate al dipartimento con le procedure di cui all’art. 18, comma 1, del C.C.N.L. 8 giugno 2000.

Il Direttore Dipartimento può essere sollevato dal proprio incarico prima della scadenza del mandato per gravi, motivate e comprovate inadempienze inerenti alla sua funzione o, più in generale, per il mancato raggiungimento degli obiettivi assegnati.

Il Comitato di dipartimento è organismo collegiale consultivo e propositivo che coadiuva il Direttore del Dipartimento nelle sue funzioni, all’interno del quale vengono valutate e concordate le scelte di programmazione, di indirizzo tecnico, organizzativo ed economico finanziario proprie del dipartimento stesso, utili alla definizione del piano di attività e del budget da sottoporre alla Direzione Generale da parte del Direttore di Dipartimento.

Tale organismo è nominato e revocato dal Direttore Generale ed è costituito dal Direttore di Dipartimento, dai Direttori delle strutture complesse, nonché, in relazione alla composizione del Dipartimento, da una congrua rappresentanza degli altri dirigenti e del personale infermieristico e tecnico sanitario o di altri ruoli assegnati al Dipartimento.