Direzione Sanitaria - ASPTrapani.it - portale dei servizi on-line ASP 9 di Trapani

Azienda | Direzione Sanitaria - ASPTrapani.it - portale dei servizi on-line ASP 9 di Trapani

Direzione Sanitaria

 

Dott. Salvatore Requirez
Direttore Sanitario ASP Trapani

 

Informazioni Generali
Indirizzo: Via Mazzini, 1 - IV Piano - 91100 TRAPANI
Indirizzo e-mail: direzione.sanitaria@asptrapani.it
FAX: 0923.805335

Orario di ricevimento al pubblico:
Martedi dalle ore 16.00 alle ore 17.30
Giovedi dalle ore 09.30 alle ore 13.00

Organigramma:

Segreteria:
Dott. Nicola Ganci
Tel. 0923 805250

Dott.ssa Rosalia Trentacoste
Tel. 0923 805250

Dott.ssa Manuela Ponti
Tel. 0923 805264

Sig. Giovanni Grimaldi
Tel. 0923.805256

Sig.ra Giovanna Rimpici
Tel. 0923.805256

Sig.ra Alberta Salafia
Tel. 0923 805256

 

:: Il Direttore Sanitario 

Il Direttore Sanitario concorre al governo aziendale partecipando al processo di programmazione e pianificazione strategica e di pianificazione annuale sanitaria dell’Azienda, secondo quanto espressamente previsto dal D. L.vo n. 502/02 e ss.mm.ii., dalle L.R. nn. 30/93 e 5/2009, nonché da ogni altra norma, regolamento, legge e atto della programmazione regionale. 

Il rapporto con il Direttore Generale è regolamentato da un contratto di lavoro, di diritto privato, con il quale vengono concordati la disciplina del predetto rapporto, i contenuti e le modalità di attuazione. 

Nello specifico il Direttore Sanitario coadiuva il Direttore Generale nell’esercizio delle sue funzioni; partecipa unitamente al Direttore Generale, che ne ha la responsabilità, alla Direzione dell’Azienda, assumendo diretta responsabilità delle funzioni attribuite alla propria competenza dalla legislazione vigente e concorrendo, con la formulazione di proposte e pareri, alla formazione delle decisioni della Direzione Generale; dirige i servizi sanitari aziendali ai fini organizzativo – gestionale ed igienico tecnico-sanitario e fornisce parere obbligatorio al Direttore Generale sugli atti relativi alle materie di competenza. 

Inoltre il Direttore Sanitario:

  • presiede il Consiglio dei Sanitari; 

  • svolge ogni altra funzione, ivi compresa l’adozione di atti a rilevanza esterna, attribuitagli dalla legislazione vigente, dal presente atto, dai regolamenti aziendali attuativi, ovvero delegatigli dal Direttore Generale;

  • emana, nei limiti delle risorse e degli obiettivi assegnati dal Direttore Generale, le linee operative di indirizzo per i Direttori di Dipartimento, i Direttori dei Presidi Ospedalieri e dei Distretti Sanitari;

  • adotta i provvedimenti concernenti la mobilità del personale sanitario interna ed esterna;

  • elabora indirizzi volti al conseguimento degli obiettivi di efficacia, efficienza ed appropriatezza dei servizi sanitari;

  • formula proposte al Direttore Generale, per le parti di competenza, ai fini della elaborazione dei piani pluriennali, dei programmi annuali e dei progetti di attività, nonché per la nomina dei Responsabili delle strutture organizzative professionali e funzionali di rilevanza sanitaria;

  • concorre alla definizione ed alla realizzazione dei programmi e dei piani strategici aziendali per il perseguimento della migliore qualità dei servizi sanitari; 

  • emana direttive e istruzioni per l’attuazione dei piani, programmi e direttive generali definiti dal Direttore Generale e vigila sulla loro corretta attuazione. 

Il Direttore Sanitario, in caso di comprovato ritardo od omissione nell’espletamento dei compiti propri dei Direttori dei Presidi Ospedalieri e dei Distretti Sanitari, nonché dei Responsabili delle Strutture Dipartimentali, può riservarsi, previo assenso del Direttore Generale, la trattazione dei relativi atti dandone comunicazione al responsabile interessato. 

Per lo svolgimento delle proprie funzioni il Direttore Sanitario è coadiuvato da un Ufficio di Segreteria e dalle Strutture ed Uffici posti alle sue dirette dipendenze. 

Il contratto del Direttore Sanitario ha durata corrispondente al periodo del mandato conferito al Direttore Generale e per quanto non espressamente previsto dalla normativa già citata si fa esplicito rinvio agli artt. 2222 e ss. del Codice Civile. 

Il rapporto con il Direttore Sanitario può essere risolto da parte del Direttore Generale quando ricorrano gravi motivi, violazione di leggi o del principio del buon andamento ed imparzialità della pubblica amministrazione. 

Fra i gravi motivi rientra la reiterata illegittima inosservanza delle direttive impartite dal Direttore Generale. 

La sussistenza o la sopravvenienza degli impedimenti di cui all’art. 3, comma 11, del D.Lgs.n. 229/99 costituisce sempre causa di risoluzione del rapporto. 

Sono alle dirette dipendenze del Direttore Sanitario le sotto elencate UU.OO.SS.:

- Educazione alla salute  (U.O.E.P.S.A.)

- Professioni Infermieristiche ed Ostetriche

- Professioni Tecniche di Vigilanza ed Ispezione

- Professioni Tecnico-Sanitarie

- Professioni Sanitarie di Riabilitazione

- Servizio Sociale Professionale