Assistenza Anziani e ADI (U.O.C.) - ASPTrapani.it - portale dei servizi on-line ASP 9 di Trapani

Azienda | Distretti Sanitari | Coordinamento Sanitario Area Territoriale | Assistenza Anziani e ADI (U.O.C.) - ASPTrapani.it - portale dei servizi on-line ASP 9 di Trapani

 

 

U.O.C. Assistenza Anziani e ADI

Responsabile: Dott. Tommaso Di Bella

 

 

 

 

Assistenza Domiciliare Integrata

 

 

 

COS’È L’ADI

ADI significa: Assistenza Domiciliare Integrata

 

Assistenza: perché è dato un aiuto alla persona che non è più in grado di badare completamente a se stessa.

Domiciliare: perché le prestazioni assistenziali sono erogate direttamente presso il domicilio della persona bisognosa.

Integrata: perché l’assistenza prevede sia una collaborazione tra più figure professionali sia una collaborazione tra enti (Comune e ASP) e tra servizi (ospedale e distretto sanitario) per la predisposizione, attivazione e coordinamento degli interventi necessari al superamento dello stato di bisogno.

 

L’ADI svolge una importante funzione perché la persona bisognosa può rimanere a casa propria tra i suoi familiari, permettendo così una maggiore serenità nell’affrontare lo stato di necessità.

Sono possibili cure sanitarie che un tempo erano garantite solo in ospedale e si evita, o si ritarda il più possibile, l’inserimento delle persone non autosufficienti in strutture di ricovero.

 

A chi si rivolge

Alle persone di tutte le età, presenti nel territorio dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Trapani

non autosufficienti o allettate,e per le quali c’è la disponibilità e l’adeguatezza della famiglia o il sostegno della rete socio-assistenziale.

 

Quanto costa

I costi per i servizi resi dal medico di medicina generale, medici specialistici, infermieri, terapisti della riabilitazione, operatori socio sanitari, psicologi, sono a totale carico dell’ASP.

 

Come si richiede il servizio

Il servizio viene attivato dal Distretto Sanitario , su segnalazione di chiunque ne ravvisi il bisogno:

  • familiari dell’interessato
  • medico di famiglia
  • assistente sociale del Comune/ASP
  • reparto ospedaliero all’atto della dimissione
  • medico di struttura residenziale/RSA
  • responsabile di struttura Socio Assistenziale ( Casa di Riposo,Comunità Protetta)
  • farmacie aperte al pubblico
  • associazioni di volontariato, cooperative sociali
  • altri soggetti ( vicinato, rete amicale, ecc?)

 

Fermo restando la possibilità di segnalazione da parte di chiunque, l’attivazione dell’A.D.I. avviene esclusivamente con il consenso del medico di medicina generale dell’assistito.

 

 

La richiesta di attivazione deve pervenire presso il  Punto Unico di Accesso (PUA) del Distretto Sanitario/PTA

 

PUA

Distretto di Trapani

presso il PTA  Via Cesarò,125 Erice Casa Santa

Telefono  n° 0923/472619

per i comuni:

  • Trapani

  • Erice 

  • Paceco

  • Valderice

  • Buseto Palizzolo

  • San Vito lo Capo

PUA

Distretto di Pantelleria

presso il PTA  all’interno dell’ospedale

Telefono  n° 0923/910289

per i comuni:

  • Pantelleria

PUA

Distretto di Alcamo

presso Distretto Sanitario Viale Europa n. 41 –Alcamo

Telefono  n° 0924/599540

per i comuni:

  • Alcamo

  • Castellammare del Golfo

  • Calatafimi/Segesta

PUA

Distretto di Marsala

presso il Distretto Sanitario  Piazzale Francesco Pizzo - Marsala

Telefono  n° 0923/717729

per i comuni:

  • Marsala

  • Petrosino

PUA

Distretto di Mazara del Vallo

presso il Distretto Sanitario  Via Castelvetrano, 28  - Mazara del Vallo

Telefono  n° 0923/901606

per i comuni:

  • Mazara del Vallo

 

presso il PTA  di Salemi Contrada Ghibli c/o P.O. Salemi

Telefono  n° 0923/990238

per i comuni:

  • Salemi

  • Vita

  • Gibellina

PUA

Distretto di Castelvetrano

presso il Distretto Sanitario  Via Marinella 5 –Castelvetrano

Telefono  n° 0924/930263

per i comuni:

  • Castelvetrano 

  • Partanna

  • Campobello di Mazara

  • Poggioreale

  • Salaparuta

  • Santa Ninfa

 

Gli appositi moduli di richiesta possono essere  reperiti presso:

  • PUA

  • Medico di Famiglia 

  • Ufficio Territoriale del Presidio Ospedaliero

  • Sito internet http://www.asptrapani.it/servizi/moduli/moduli_fase01.asp

 

Di quali e quante prestazioni potrò usufruire?

L’ADI viene attivata a seguito di valutazione della U.V.M.D., ovvero un gruppo di lavoro composto da varie figure professionali del Distretto Sanitario e dal Medico di Famiglia dell’interessato,  che valuta la richiesta di assistenza, analizzando le condizioni sanitarie, quelle socio- abitative e  l’assistenza fornita dalla rete familiare e/o amicale, e predispone il programma degli interventi assistenziali personalizzati.

Il numero degli accessi degli operatori ( da un minimo di due accessi a settimana ad un massimo di cinque accessi a settimana)  e la tipologia delle prestazioni rese (  medico-specialistiche, infermieristiche, riabilitative, psicologiche, socio-sanìtarie)  variano dunque da soggetto a soggetto, sulla base dei bisogni assistenziali rilevati. 

Il Medico di Medicina Generale continuerà  a garantire la propria assistenza a domicilio  del paziente e, seconda del programma concordato con l’U.V.M.D., compirà  visite periodiche a casa dell’assistito.

 

 

 

 

Dipende dall’U.O.C. Assistenza Anziani e ADI l’unità Operativa Semplice di:

Collegamento con le Strutture  di Ricovero e Cura e collegamento Distrettuale e Territoriale ed Enti Locali (U.O.S.) - Responsabile Dott. Giovan Battista Galia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato il 
Aggiornato il