Il Dipartimento - ASPTrapani.it - portale dei servizi on-line ASP 9 di Trapani

Dipartimento Cure Primarie | Il Dipartimento - ASPTrapani.it - portale dei servizi on-line ASP 9 di Trapani

Dipartimento Cure Primarie

Direttore: Dott. Luca Fazio
Via Cesarò N. 125 - Erice Casa Santa

Il Dipartimento Funzionale delle Cure Primarie e dell’Integrazione Socio-Sanitaria è una Struttura organizzativa complessa dell’Azienda Sanitaria Provinciale che ha il compito specifico di presidiare la governance dell’Area delle Cure Primarie e dell’integrazione socio sanitaria ed i servizi che concorrono all’assistenza sanitaria globale al Cittadino sul territorio.

In tale ambito, si configura come organismo di indirizzo delle attività distrettuali, socio-sanitarie e di collegamento tra Distretti e Direzione Strategica.

Il Dipartimento ha lo scopo di garantire livelli uniformi di assistenza sanitaria e socio-sanitaria su tutto il territorio provinciale, perseguendo il miglioramento della qualità delle prestazioni ed il controllo della spesa sanitaria correlata

Governa l’unitarietà dei percorsi clinico-assistenziali relativi alle cure primarie, l’integrazione ospedale territorio, l’integrazione socio- sanitaria, l’omogeneità dei percorsi di accesso ai servizi territoriali definendo anche i percorsi diagnostico-terapeutico-assistenziali.

Il suo mandato, per la materia di competenza relativa all’Area delle Cure Primarie e dell’integrazione socio-sanitaria, si estrinseca in:

  • individuazione di obiettivi strategici;
  • elaborazione di programmi e Progetti;
  • definizione di procedure e linee guida;
  • gestione sanitaria corrente degli Accordi e delle Convenzioni MMG-PLS –Medici di C.A.;
  • gestione sanitaria corrente degli Accordi e delle Convenzioni Specialisti Convenzionati Interni ed Esterni;
  • promozione dell’ appropriatezza e della qualità degli interventi e delle prestazioni di diagnosi e cura espletate dai Medici convenzionati e dipendenti;
  • coordinamento della realizzazione degli obiettivi assegnati dalla Regione e dalla Direzione Generale e Sanitaria dell’ASP;
  • promozione ed attivazione di modalità d'integrazione tra le istituzioni con il coinvolgimento di altre strutture dell'azienda sanitaria provinciale, degli enti locali, di altre istituzioni pubbliche, di enti del privato sociale, di associazioni di volontariato
  • promozione di percorsi diagnostico-terapeutici assistenziali (PDTA) tra ospedale e servizi territoriali

Per quanto attiene all’area dell’integrazione sociosanitaria, al Dipartimento competono le funzioni previste nel DPCM 12/1/2017, capo IV nonché le attività del “Piano delle azioni e dei servizi socio-sanitari e del Sistema Unico di accreditamento dei soggetti che erogano prestazioni socio-sanitarie”, pubblicato sulla GURS del 04/08/2017.

Tale area governa servizi ed interventi in grado di offrire risposte integrate, complete e efficaci alla persona portatrice di bisogni, con l'obiettivo di garantire un sistema di welfare improntato sulla presa in carico globale della persona e sulla continuità dei percorsi assistenziali, volti da una parte al superamento della frammentazione del processo di presa in carico e dall'altra al potenziamento della governance, ciò al fine di garantire l'unitarietà del progetto assistenziale.

Alla luce di ciò l’attività sociosanitaria viene riorganizzata attraverso il sistema dei servizi di accoglienza e decodifica della domanda (PUA) correlato alla Valutazione Multidimensionale del bisogno (UVM) e alla presa in carico nella rete di offerta territoriale (domiciliare – residenziale - semiresidenziale), tutto ciò anche attraverso una partecipazione attiva della persona, della sua famiglia e del caregiver.

Altro elemento cardine del processo è la continuità del percorso assistenziale, dalla dimissione ospedaliera alla rete di servizi territoriali, tramite il pieno utilizzo degli “Uffici territoriali” previsti nelle Linee Guida Regionali sui PTA.

      Ciò vale in modo particolare per le fasce sociali più vulnerabili sulle quali si concentra in modo determinante l’attenzione nei percorsi di cura socio-sanitari: la non-autosufficienza, la disabilità grave e gravissima, la cronicità e la “lungoassistenza”, che s’incrociano spesso con forme di grave emarginazione sociale.

In queste situazioni l’efficacia dell’intervento si misura sempre più spesso con la capacità di fornire risposte integrate e unitarie a bisogni multipli, in modo da favorire l’approccio multidimensionale e multidisciplinare nell’elaborazione di un progetto assistenziale efficace ed adeguato alla persona (appropriatezza della presa in carico).

Si tratta quindi di mettere in pratica e attivare strumenti per:

  • semplificare e unificare l’accesso al sistema dei servizi territoriali;
  • migliorare l’appropriatezza della risposta assistenziale, garantendo la continuità delle cure.
  • garantire l’assistenza domiciliare, residenziale e semiresidenziale in attività anche integrata con i Comuni
  • realizzare l’appropriatezza prescrittiva di presidi e ausili in termini di tempi e modi di erogazione, ottimale utilizzo dei prodotti, equità di accesso ed economicità

Svolge funzione di committenza in rapporto al fabbisogno di salute analizzato dai Distretti Sanitari, controllando la domanda e l’offerta secondo le indicazioni della Direzione Strategica.

Supporta, per l’area delle Cure Primarie, dell’integrazione socio-sanitaria e delle altre attività distrettuali, la Direzione Generale e Sanitaria nei rapporti con:

 

  • Organizzazioni Sindacali dei Medici di Medicina Generale (MMG) e dei Pediatri di Libera Scelta (PLS), degli Specialisti Convenzionati e degli Specialisti Privati accreditati e convenzionati;
  • Società Scientifiche della MG e PLS;
  • Enti Locali;

E’ Centro di Responsabilità (C.d.R.) di I livello, dotato di autonomia tecnico-organizzativa e gestionale per garantire l’attuazione delle attività istituzionali e degli obiettivi di “Budget” concordati con la Direzione Strategica dell’Azienda.

 

Hospice e Terapia del Dolore - Cure Palliative Domiciliari (U.O.S.D.)

 

Gestione Cure Primarie, Assistenza Protesica, Integrativa e Riabilitativa (U.O.S.D.)

 

Assistenza Residenziale Domiciliare e Gestione Integrata delle Cronicità (U.O.S.D.)

 

Medicina Legale e Fiscale (U.O.C.)

 

Distretto di Trapani N. 50 (U.O.C.)

 

Distretto di Pantelleria N. 51 (U.O.C.)

 

Distretto di Marsala N. 52 (U.O.C.)

 

Distretto di Mazara del Vallo N. 53 (U.O.C.)

 

Distretto di Castelvetrano N. 54 (U.O.C.)

 

Distretto di Alcamo N. 55 (U.O.C.)

 

Esercizi autorizzati alla vendita di prodotti senza glutine per soggetti affetti da celiachia